Mutuo

IL FINANZIAMENTO IDEALE ed ECONOMICO PER PICCOLI E GRANDI PROGETTI!

FINANZIAMENTO IDEALE

Generalmente con il termine mutuo, si indica un finanziamento ipotecario, nel quale cioè il cliente (mutuatario) concede, a garanzia della banca, l’ipoteca sull’immobile di proprietà o che sta comprando.

Nella realtà esistono due prodotti creditizi  differenti uno dall’altro, caratterizzati da una diversa normativa di legge di riferimento e più o meno indicati a seconda delle proprie esigenze: mutuo fondiario e mutuo ipotecario.

La differenza principale è legata ai privilegi relativi ai mutui fondiari, come il tasso d’interesse più conveniente e le spese notarili più basse.

Il mutuo fondiario inoltre è vincolato dalla limitazione d’uso, può essere utilizzato solo ed esclusivamente per l’acquisto o la ristrutturazione della prima casa. Invece il mutuo ipotecario non permette di detrarre gli interessi passivi, che risultano perciò più alti, ma in compenso può essere richiesto per qualsiasi tipo di immobile, oppure per ottenere liquidità e rifinanziare un mutuo precedentemente contratto.

Il mutuo acquisto casa è un finanziamento ipotecario rivolto a coloro che desiderano acquistare un immobile. Il mutuo acquisto può essere relativo alla prima casa (abitazione nella quale risiede il sottoscrittore del mutuo) o alla seconda casa e costituisce quindi un contratto di prestito in cui il mutuatario (il cliente) ha come vincolo di destinazione quello di acquisto dell’immobile.

Il mutuo ristrutturazione è una particolare tipologia di finanziamento destinato a lavori di rinnovo di un immobile: è possibile ottenere un finanziamento che sopperisce alla esigenza di liquidità necessaria ad eseguire i lavori di ristrutturazione di un’abitazione.

Il mutuo completamento costruzione è una tipologia di finanziamento che si rivolge a coloro che non dispongono della liquidità necessaria per completare i lavori per la costruzione della propria abitazione

Il consolidamento debiti è la soluzione che permette di estinguere tutti i finanziamenti in essere e accorparli in un’unica rata mensile più leggera, con un nuovo tasso di interesse e con la possibilità di allungare la durata dell’operazione.

Con il prodotto surroga (o portabilità) è possibile effettuare il trasferimento di un mutuo dall’istituto bancario originario ad un altro che garantisce condizioni più vantaggiose a costo zero. Cambiare mutuo con la surroga, così come previsto dal Decreto Bersani n.40 del 2007, non comporta alcun tipo di spesa da parte del mutuatario: i costi notarili, quelli per la perizia dell’immobile e le spese di istruttoria, sono infatti a carico della banca subentrante.

Con il sostituzione è possibile effettuare il trasferimento di un mutuo dall’istituto bancario originario ad un altro che garantisce condizioni più vantaggiose ed al contempo ottenere nuova liquidità per nuovi acquisti o affari.

Il mutuo liquidità può essere richiesto da chi possiede un immobile, non gravato da ipoteca, che può prestare come garanzia alla banca per ottenere un finanziamento di importo elevato, per soddisfare le esigenze più diverse. A parità di altre condizioni, rappresenta la formula di finanziamento

VANTAGGI

  • PUOI OTTENERE FINO AL 100% DEL VALORE di Perizia DELL’IMMOBILE 
  • RATE LEGGERE E FINO A 360 MENSI
  • TASSO FISSO O VARIABILE 
  • PUOI SOSTITUIRE O SURROGARE ANTICIPATAMENTE il Mutuo E OTTENERE NUOVA LIQUIDITA’ O CONDIZIONI MIGLIORI 
Richiedi SUBITO gratis e senza impegno il tuo preventivo personalizzato Oppure FISSA UN APPUNTAMENTO

Quanto costa il Mutuo? Taeg, Tan e spese accessorie

 

  • Spese di istruttoria: I costi relativi alla valutazione e gestione della domanda che la banca sostiene nella fase iniziale di erogazione del prestito.
  • Costi di Perizia: relativi alla verifica e valutazione dell’immobile oggetto di ipoteca.
  • Onorario del Notaio.
  • Imposta Sostitutiva: 0,25% oppure 2% del finanziato in funzione del tipo di operazione (prima casa, seconda casa, liquidità)
  • Polizza Assicurativa: assicurazione contro il rischio incendio e scoppio dell’immobile obbligatoria per legge.
  • TAN (Tasso Annuo Nominale): Rappresenta il tasso di interesse applicato all’importo lordo del finanziamento ed espresso in valore percentuale e su base annua. Nel TAN non rientrano gli oneri accessori quali, a titolo di esempio, le spese di istruttoria pratica.
  • TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale): il tasso di interesse che rappresenta il costo complessivo del finanziamento a carico del cliente e che tiene conto, oltre che degli interessi calcolati, degli altri oneri come per esempio le spese di istruttoria pratica, costi di perizia, Notaio e i costi di intermediazione del credito.