CQS

IL PRESTITO A FIRMA SINGOLA E SENZA PENSIERI!

Cessione del quinto: cos’è e come funziona

Cessione del quinto

La cessione del quinto dello stipendio è un prestito non finalizzato a firma singola e rappresenta quindi una soluzione efficace e idonea a rispondere alle piccole e grandi necessità della famiglia.

E’ una particolare tipologia di finanziamento dedicata esclusivamente ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. 

La Cessione del quinto dello stipendio si distingue dal Prestito Personale per la diversa modalità di rimborso: la rata, che non può superare il 20% dell’importo dello stipendio netto o della pensione (fatto salvo il trattamento minimo), viene trattenuta dalla busta paga o dal cedolino pensione direttamente dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico che provvederanno a loro volta a versarla alla banca.

Questa tipologia di prestito permette la concessione del credito anche a richiedenti con eventuali disguidi finanziari passati, senza necessità di firme a garanzia da parte di altre persone.

La Cessione del Quinto appartiene alla tipologia dei prestiti garantiti: la legge prevede che, al momento della firma del contratto di cessione, si sottoscriva una polizza che copra il rischio vita e il rischio impiego, polizza che viene stipulata direttamente dalla banca con pagamento a proprio carico del relativo premio.

Per questa tipologia di prestito Credito Ideale non svolge attività di intermediazione assicurativa e non percepisce alcun compenso dalle compagnie di assicurazioni.

CQS

I VANTAGGI

  • PUOI OTTENERE FINO A 75.000 EURO 
  • RATE LEGGERE E FINO A 120 MENSILI
  • TASSO FISSO E RATA COSTANTE PER L’INTERO PERIODO
  • PUOI RINNOVARE ANTICIPATAMENTE E OTTENERE NUOVA LIQUIDITA’ (rinnovo consentito dopo che siano trascorsi i due quinti della durata)
Richiedi SUBITO gratis e senza impegno il tuo preventivo personalizzato, oppure FISSA UN APPUNTAMENTO

Quanto costa la Cessione del Quinto?

Taeg, Tan e spese accessorie

  • Spese di istruttoria: I costi relativi alla valutazione e gestione della domanda che la banca sostiene nella fase iniziale di erogazione del prestito.
  • Gli oneri erariali: spettanti direttamente allo Stato;
  • TAN (Tasso Annuo Nominale): Rappresenta il tasso di interesse applicato all’importo lordo del finanziamento ed espresso in valore percentuale e su base annua. Nel TAN, per prodotti di alcune Banche o Finanziarie, non rientrano gli oneri accessori quali, a titolo di esempio, le spese di istruttoria pratica.
  • TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale): il tasso di interesse che rappresenta il costo complessivo del finanziamento a carico del cliente e che tiene conto, oltre che degli interessi calcolati, degli altri oneri come le spese di istruttoria pratica e i costi di intermediazione del credito.